Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Genova piange le vittime del ponte Morandi

Genova piange le vittime del ponte Morandi
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

I nomi delle vittime. Poi il silenzio. Così Genova ricorda i morti del ponte Morandi. Presenti alla cerimonia autorità e gente comune. Qualcuno manca per scelta: alcuni familiari ancora arrabbiati con lo Stato che non ha protetto i suoi cari. Qualcuno manca perché viene invitato ad allontanarsi: è il caso dei rappresentanti di Autostrade per l'Italia, concessionaria del ponte.

"Genova oggi è simbolo di forza d'animo, di volontà di rinascita - dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte - Poche ore dopo il crollo di ponte Moranti ero qui a Genova attonito di fronte allo scenario che si apriva davanti ai nostri occhi. Lanciai un monito: non lasceremo sola Genova".

Alla fine della cerimonia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha abbracciato i familiari delle vittime.

La ricostruzione è partita. Si lavora 7 giorni su 7 per riaprire il ponte ad aprile. Un ponte che dovrebbe ricucire la città, 'rammendare' per dirla con le parole di Renzo Piano e Mattarella la ferita inferta dal crollo, riconnettendo una città spezzata in due.

La nota di Autostrade per l'Italia
"Abbiamo sentito il dovere morale di essere presenti con una rappresentanza dei vertici aziendali alla funzione religiosa di commemorazione delle vittime della tragedia del 14 agosto 2018, dopo aver fortemente condiviso questa valutazione con il Sindaco Bucci, per condividere questo momento di dolore, ricordo e raccoglimento con chi ha sofferto e continua a soffrire per la tragedia e per testimoniare la nostra vicinanza all'intera comunità di Genova e alle sue istituzioni. Preso atto della richiesta di non partecipare alla funzione proveniente da alcuni familiari delle vittime, che ci è stata resa nota dalla Presidenza del Consiglio, abbiamo ritenuto di seguire la funzione religiosa dalla Direzione di Tronco di Genova affinché questo importante momento di raccoglimento e ricordo non venisse perturbato da qualsiasi forma di polemica. Autostrade per l'Italia continuerà ad adoperarsi senza sosta per supportare la comunità di Genova e i familiari delle vittime, e per far emergere la verità sulla tragedia".