Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Gregoretti: sbarcati i 116 migranti, saranno accolti da 5 paesi europei

Gregoretti: sbarcati i 116 migranti, saranno accolti da 5 paesi europei
Diritti d'autore
reuters/file photo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

I 116 migranti a bordo della Gregoretti sono sbarcati al porto di Augusta poco dopo l'annuncio del ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Cinque Paesi Europei e strutture dei Vescovi Italiani, ecco dove andranno i 116 immigrati a bordo della nave Gregoretti: lavoro fatto, missione compiuta!", ha scritto il vicepremier.

Cinque Paesi Europei e strutture dei Vescovi Italiani, ecco dove andranno i 116 immigrati a bordo della nave Gregoretti: lavoro fatto, missione compiuta! P.S. Per questa vicenda Legambiente (???) mi ha denunciato per SEQUESTRO DI PERSONA, rischio fino a 15 anni di carcere... Roba da matti, vi prometto che IO NON MOLLO. Viva l’Italia e gli Italiani.

Publiée par Matteo Salvini sur Mercredi 31 juillet 2019

I cinque paesi sono Germania, Francia, Portogallo, Lussemburgo e Irlanda.

"Accogliamo con favore il fatto che cinque Stati membri si siano impegnati a ricollocare le persone a bordo della Gregoretti. Questo risultato è stato possibile grazie agli intensi sforzi della Commissione e le risposte positive degli Stati membri". Così un portavoce della Commissione europea. "L'episodio dimostra chiaramente ancora una volta che un meccanismo temporaneo" per la gestione della distribuzione dei migranti "è urgentemente necessario, per assicurare che lo sbarco delle persone salvate possa essere prevedibile e sostenibile".

"Una soluzione europea è stata trovata per le donne e per gli uomini bloccati sulla nave Gregoretti. Sbarcheranno in Italia, poi verranno accolti in sei Paesi, tra cui la Francia. Il nostro Paese è fedele ai suoi principi: responsabilità, solidarietà e cooperazione europea", scrive in un tweet il presidente francese, Emmanuel Macron.

Il tweet di Macron

Nella scorsa legislatura, in Parlamento europeo il Movimento Cinque Stelle votò contro la revisione del regolamento di Dublino mentre la Lega si astenne.

A bordo della Gregoretti c'era un caso di tubercolosi, che è stato fatto sbarcare qualche ora prima del resto dei migranti a bordo, e un altro di cellulite infettiva; 20 casi di scabbia e qualche altro caso con diverse patologie. "In totale sono 29 i migranti con problemi di natura sanitaria". Il procuratore capo di Siracusa Fabio Scavone rende noti all'ANSA i risultati della relazione degli infettivologi che hanno monitorato i 116 migranti a bordo del pattugliatore ormeggiato al Pontile Nato della Marina militare nella rada di Augusta. "Oltre ai due casi di estrema gravità, anche gli altri devono avere le cure", dice Scavone.

Il precedente della Diciotti
In una situazione analoga nell'agosto 2018 nave Diciotti è rimasta bloccata in porto per quasi 10 giorni. Il ministro Salvini finì nel registro degli indagati. Ma la Giunta per le immunità del Senato - con il voto dei Cinquestelle - non concesse il via libera a procedere nei suoi confronti.

Per approfondire: Sea Watch 3, sarebbe cambiato qualcosa con la riforma di Dublino?