EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Silk Way Rally 2019, dalla Cina con furore

Silk Way Rally 2019, dalla Cina con furore
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Partenza all'alba, formalità doganali ai punti di confine, paesaggi mozzafiato, bivacco e tanta fatica per i corridori

PUBBLICITÀ

Si è passati dalla Mongolia alla Cina con la tappa n. 7 del Silk Way Rally 2019, da DALANZADGAD a BAYINBAOLIGE, di 551 km.

Partenza all'alba, formalità doganali ai punti di confine, paesaggi mozzafiato, bivacco e tanta fatica per i corridori.

In Cina, il terreno è più arido, si passa con facilità dalle pietre alla sabbia e la guida è tendenzialmente più complessa.

Tra le moto, è Sam Sunderland ad essersi sinora ritagliato un vantaggio tale da consentirgli di affrontare serenamente le difficoltà, inseguito dallo spagnolo Mena (ad oltre 20').

Tra le auto, invece, a farla da padrone è il qatariota Nasser Al-Attiyah, complice il ritiro precoce del saudita Yazeed Al Rajhi, compagno di squadra e maggiore antagonista, per quanto i giochi siano ancora aperti ad ogni evenienza.

Stesso discorso per i camion, dove comanda il bielorusso Viazovich, che sta per ora sbaragliando lo strapotere Kamaz: sino al traguardo finale di Dunhuang, tuttavia, nulla sarà definito.

Ai vari Karginov, Shibalov e Mardeev (quest'ultimo vincitore nel 2012 e 2016) non resta altro che inseguire: per Viazovich, comunque, la vittoria finale si giocherà nel deserto del Gobi.

Domenica, intanto, si corre la tappa n. 8, da BAYIN BAOLIGE ad ALASHAN, di 786 km.

#SWR_results Viazovich (MAZ) finally wins ahead of the three Kamaz. Dramatic changes in Moto and no news in...

Publiée par Silk Way Rally sur Vendredi 12 juillet 2019
Condividi questo articolo

Notizie correlate

Cina: prezzi della carne in aumento a causa della peste suina

Silk Way Rally 2019: trionfano Al-Attiyah, Sunderland e Shibalov

Silk Way Rally 2019: successi di tappa per Short, Al-Attiyah e Shibalov