ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Nucleare: ancora tensioni tra Iran e Stati Uniti

euronews_icons_loading
Nucleare: ancora tensioni tra Iran e Stati Uniti
Diritti d'autore  REUTERS/Lisi Niesner
Dimensioni di testo Aa Aa

La nuova stagione delle tensioni nucleari, che mette di fronte Teheran e Washington, si consuma tra ultimatum e appelli a fare un passo indietro. Su sollecitazione degli Stati Uniti, l'Agenzia Internazionale dell'Energia Atomica si è runita per affrontare la questione della quantità di uranio arricchito consentita nelle riserve iraniane e del superamento della soglia di arricchimento al 3,67%. Separatamente, un inviato del presidente Macron ha incontrato funzionari iraniani a Teheran.

Il presidente iraniano, Hassan Rouhani, sottolinea le contraddizioni degli Stati Uniti che dal patto si sono sfilati ma che ne pretendono il rispetto da parte dell'Iran: "Questi americani, che hanno generalmente violato l'accordo sul nucleare, hanno adesso convocato una riunione d'emergenza del Consiglio dell'Agenzia per l'Energia Atomica, chiedendo perché l'Iran abbia disatteso alcuni dei suoi impegni legati all'intesa. Questa - dice Rouhani - è una storia divertente che gli Stati Uniti stanno portando avanti, e queste cose sono rare nel panorama politico mondiale".

La posizione di Donald Trump è facilmente riscontrabile sui social: in un tweet, il presidente americano ha detto che l'Iran ha continuato ad arricchire l'uranio in segreto e da anni, violando l'accordo siglato da John Kerry e l'amministrazione Obama. Dalla Casa Bianca, sempre tramite twitter, Trump minaccia l'aumento delle sanzioni in maniera sostanziale.