Brasile: arrestati super latitanti italiani

Brasile: arrestati super latitanti italiani
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nicola Assisi e suo figlio erano tra i 100 boss più ricercati, esportavano cocaina

PUBBLICITÀ

Era tra i 100 ricercati più pericolosi, Nicola Assisi, arrestato assieme a suo figlio Patrick in Brasile. E' considerato il più importante fornitore in Italia di cocaina al servizio della ‘ndrangheta calabrese. E' stato catturato in un attico di lusso a Praia Grande nel litorale di San Paolo grazie alla collaborazione tra carabinieri e dda di Torino e polizia brasiliana.

A casa sua sono state trovate armi e 20 chili di banconote. Una quantità di denaro tale che la polizia, invece di contarlo, l'ha pesato.

Il Tribunale di Ivrea lo aveva condannato a 30 anni di carcere; era stato arrestato nel 2014 in Portogallo ma in attesa di estradizione era riuscito a scappare. A Nicola Assisi dava la caccia la polizia di mezza Europa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ndrangheta: il boss Rocco Morabito evade da un carcere in Uruguay

Cosche sul business delle escursioni turistiche: 31 arresti

Le mani di Cosa Nostra sui fondi europei, undici arresti in Sicilia