Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Deutsche Bank reiventata: "Ci liberiamo di cose che non portano profitto"

Deutsche Bank reiventata: "Ci liberiamo di cose che non portano profitto"
Diritti d'autore
رويترز
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Deutche bank? Un'altra cosa. E' il senso di quanto comunicato oggi, dall'amministratore delegato Christian Sewing dell'istituto, alla stampa, sulla complessa trasformazione che l'istituto dovrà affrontare.

Quattro le nuove aree sulle quali la più grande banca europea dovrà puntare, mentre il taglio di 18mila posti di lavoro fa sentire il suo peso: il corporate banking, il private banking, l’asset management e l’investment banking. "E per fare questo - afferma l'Ad di Deutsche - è stato necessario privarsi di altri rami che non apportavano profitto. Abbiamo deciso tutto questo oggi, in particolare usciremo dal global equity e dal trading", ha aggiunto Sewing.

Nel frattempo a svuotare i primi uffici saranno le sedi londinesi e asiatiche: a Londra in particolare, riferisce Bloomberg, il gruppo impiega 7000 persone specializzate nell'equity e, anche la sede di Birmingham, con 1000 dipendenti in organico, è a rischio tagli. Tuttavia dai vertici hanno dichiarato che Londra e Stati Uniti resteranno centrali per il mercato.

A essere sacrificati saranno anche i dividendi, assicurano, per quest’anno e il prossimo. Di distribuzione si parlerà solo nel 2022 (anno entro il quale i 18mila dipendenti saranno tagliati), quando DB restituirà agli azionisti 5 miliardi di euro in buy-back e dividendi.

Klaus Nieding, Vice presidente dell'Associazione Security Ownership ha chiaramente affermato:

"Dopo un periodo di grande indecisione, è finita, ma sono stati comunque compiuti dei passi specifici che ci traghetteranno verso una nuova direzione. E' un qualcosa che negli ultimi 5 o sei anni avevamo completante perso di vista".

Il Responsabile del Consiglio generale sindacale della Deutsche bank, Frank Schulze, ha poi sottolineato: "Considerate che la Deutsche bank assicurerà dei posti di lavoro per il futuro. E se oggi abbiamo dovuto fare un passo così doloroso, deve considerarsi accettabile a livello sociale perché sarà in grado di salvare il futuro. E' un fatto questo molto importante da considerare da parte di noi tutti".

Tagli e sangue dunque per Deutsche bank, a fronte della più radicale ristrutturazione mai avviata da decenni dall'istituto.