ULTIM'ORA

Francia 2019: la vera finale è Megan Rapinoe contro Donald Trump

Francia 2019: la vera finale è Megan Rapinoe contro Donald Trump
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli americani sono pazzi della loro nazionale femminile di calcio. A caccia del quarto titolo mondiali
Eppure, la finale dei Mondiali, in programma domenica a Lione, non sembra essere Usa contro Olanda, bensi Megan Rapinoe contro Donald Trump. ¨

Megan Rapinoe gioca nei Seattle Reign.

Pomo della discordia proprio Megan Rapinoe, l'attaccante e capitana della squadra a stelle e strisce.

Già un paio di settimane fa aveva dichiarato - usando termini più che espliciti - che, in caso di vittoria mondiale, non sarebbe mai andata alla Casa Bianca a festeggiare. E ha ribadito il concetto in alcune recenti interviste. Causando la reazione stizzita di Trump.

A 34 anni, Megan Rapinoe - con quel suo look anticonformista, capelli tra il viola e il fucsia - è diventata la paladina per i diritti delle donne calciatrici, chiedendo maggiore equità tra donne e uomini, un simbolo di alcune lotte sociali che Rapinoe porta avanti da anni.
E per protesta contro la politica di Trump, dal 2016 si rifiuta di cantare l'inno americano.

La patata bollente in conferenza stampa tocca all'altra star della squadra, Alex Morgan:
"Penso che prenderemo una decisione dopo aver finito la partita di domenica... Credo che ci siano state troppe inutili polemiche sulla Casa Bianca e su Trump, ma prima dobbiamo vincere e poi saprete anche voi se andremo tutte, o no, alla Casa Bianca".

Alex Morgan in conferenza stampa.

Un invito del Presidente a festeggiare alla Casa Bianca viene regolarmente fatto a squadre e sportivi americani americani di successo, come le medaglie d'oro olimpiche. Quindi anche per la nazionale Usa di calcio femminile, nel caso dovesse vincere. Ma...

Alla domanda se potesse immaginare una situazione in cui alcuni giocatrici possano partecipare, mentre altre no, ad un'eventuale cerimonia alla White House, Alex Morgan ha cosi chiosato: "Improbabile".

Clima decisamente piu disteso in casa olandese.
Il raggiungimento della prima finale della storia è già uno straordinario risultato. La ct Sarina Wiegman sta preparando le trappole pere americane.
Le campionesse d'Europa olandesi non hanno niente da perdere contro le campionesse del Mondo, ma potranno giocare senza troppa pressione sulle spalle.
Dietro di loro c'è un intero paese, l'Olanda, che non ha mai vinto i Mondiali di calcio, nemmeno ai tempi di Johann Cruijff e nonostante tre finali.
Chissà che non sia la volta buona...

Aggiornamento dell'8 luglio 2019

Usa campione!

Scarpa d'Oro e scarpa d'Argento: Megan Rapinoe e Alex Morgan.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.