Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Belgio: Vincent Kompany torna a casa, giocatore-allenatore dell'Anderlecht

Belgio: Vincent Kompany torna a casa, giocatore-allenatore dell'Anderlecht
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'enfant-prodige torna a casa.
A 33 anni, Vincent Kompany salda il suo debito di riconoscenza con l'Anderlecht, il club che lo ha lanciato nel calcio mondiale, e torna a Bruxelles in veste di giocatore-allenatore.

Una svolta per l'ex difensore del Manchester City (e dell'Amburgo) e per lo stesso club bianco-malva, il pi`ù prestigioso e titolato (34 scudetti) del calcio belga.

Alla presentazione, avvenuta martedi, Kompany era in compagnia del Presidente Marc Coucke e del Direttore Sportivo Michael Verschueren.

"Il bel gioco o vincere il titolo? Perchè non tutti e due?
Vincent Kompany
Giocatore-allenatore Anderlecht

In campo, Kompany sarà il leader carismatico della squadra, mentre come allenatore il suo ruolo sarà quello di assistente del capo-allenatore della prima squadra dell'Anderlecht, Simon Davies, 45enne gallese, da anni alla guida del settore giovanile.

"L'idea è venuta quando sono abbiamo cominciato a discutere del mio trasferimento con Marc Coucke e Michael Vershueren. Allora mi è sembrato logico. Non ho ancora il diploma di allenatore. Ma posso combinare entrambi i ruoli. Era l'unica opzione possiible per me di tornare all'Anderlecht. In realtà, questo mio nuovo doppio ruolo non cambia il mio stile di vita. Sono completamente un giocatore e anche completamente allenatore. E, ovviamente, sono completamente concentrato sul futuro dell'Anderlecht", ha dichiarato Kompany.

"Continuerò a giocare nei Diavoli Rossi, mi diverto troppo".
Vincent Kompany
82 partite con la nazionale del Belgio.

L'accoppiata Kompany-Davies è la risposta dell'Anderlecht al ritorno di Philippe Clément, fresco vincitore dello scudetto con il Genk, alla guida del Bruges, storico rivale della squadra di Bruxelles.

L'Anderlecht non vince il titolo dal 2017: allora, in panchina, sedeva lo svizzero René Weiler.

REUTERS/Yves Herman
Per Kompany ci sarà da sudare le proverbiali sette camicie.REUTERS/Yves Herman