Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Francia 2019: i segreti della Cina, prossima avversaria dell’Italia

Francia 2019: i segreti della Cina, prossima avversaria dell’Italia
Diritti d'autore
REUTERS/Phil Noble
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà la Cina la prossima avversaria dell'Italia al Mondiale femminile di Francia.

Agli ottavi, un ostacolo dal doppio volto: ostico sul piano della fisicità, non impossibile sul piano tecnico e tattico. Aspetto, quest'ultimo, nel quale le Azzurre di Milena Bertolini sono state fino a questo momento perfette, trascinate da un sano e motivato entusiasmo di gruppo.

Tra le avversarie, spicca il talento di Wang Shuang, centrocampista del PSG, l'unica che non gioca in un club della terra madre. Sarà un bel duello in mezzo al campo, con Valentina Cernoia (che sta mostrando tutta la sua qualità) e Yaya Galli (impeccabile nella gestione delle due fasi e soprattutto impeccabile nella fase di recupero). Italia-Cina, in programma martedì alle 18 a Montpellier, lascia spazio alle speranze tricolori: i tempi della Cina finalista contro gli USA sembrano abbastanza lontani.

La rosa

Portieri: Xu Huan (1), Peng Shimeng (12), Bi Xiaolin (18).

Difensori: Liu Shanshan (2), Lin Yuping (3), Wu Haiyan (5), Han Peng (6), Li Jiayue (8), Wang Ying (14), Luo Guiping (22).

Centrocampisti: Lou Jiahui (4), Wang Shuang (7), Wang Yan (13), Li Wen (16), Gu Yasha (17), Tan Ruyin (19), Zhang Rui (20), Yao Wei (21), Liu Yanqiu (23).

Attaccanti: Yang Li (9), Li Ying (10), Wang Shanshan (11), Song Duan (15).

Jia Xiuquan è un attaccante, e anche per questo - evidentemente - predilige maggiormente la fase offensiva, pur con tutti i limiti di un calcio fisico che punta alla ripartenza. Numerose esperienze alla guida delle Nazionali giovanili, prova a sfruttare l'occasione iridata per mettersi in luce.

Come gioca la Cina

La formazione di Xiuquan pone le sue basi sul tradizionale 4-4-2. Linea difensiva piuttosto blocca, con un solo esterno sporadicamente in avanscoperta. Le due punte, invece, s'incrociano continuamente e non lasciano alcun riferimento. La rapidità delle cinesi può mettere in difficoltà. Sulla tecnica, invece, le Azzurre sono nettamente avanti.