EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Hong Kong, la protesta contro l'estradizione in Cina si rafforza

Hong Kong, la protesta contro l'estradizione in Cina si rafforza
Diritti d'autore 
Di Sergio Cantone
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Hong Kong, la protesta contro l'estradizione in Cina si rafforza. Domenica l'ex colonia britannica è scesa in piazza per chidere il ritiro della legge. La governatrice, Carrie Lam, travolta dall'imbarazzo prende tempo. Cerca una soluzione tra il governo di Pechino e gli abitanti di Hong Kong.

PUBBLICITÀ

Hong Kong domenica 16 giugno, un fiume di manifestanti traccia un confine ideale tra la regione amministrativa speciale e la Repubblica Popolare Cinese. Senza voler fare gli azzeccagarbugli, quella di Hong Kong è una questione di diritto. Quello vero. Gli abitanti dell'ex colonia britannica sono gelosi della Common Law, che ai loro occhi incarna lo stato di diritto. Ecco perché l'idea di Pechino di passare un decreto per rendere più facili le estradizioni verso le corti cinesi, ha sollevato tante proteste. Il provvedimento è stato congelato dal governo locale. Ciononostante i manifestanti ne chiedono la totale cancellazione. C'è anche molta indignazione, inoltre, per gli abusi e le violenze commesse dalla polizia nei giorni scorsi, nel tentativo di reprimere le proteste sul nascere.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Hong Kong: la legge sulle estradizioni è sospesa

Hong Kong, ancora proteste, Parlamento rinvia esame legge su estradizioni

Scontri a Honk Kong: è rivolta