Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il primo turco-cipriota eletto a Strasburgo

Il primo turco-cipriota eletto a Strasburgo
Dimensioni di testo Aa Aa

Niyazi Kizilyurek, 59 anni, una cattedra di Storia politica all'Università di Cipro, è il primo parlamentare europeo turco cipriota eletto da quando, nel maggio del 2004, l'isola è entrata di diritto a far parte dell'Unione Europea.

"E' la prima volta che i ciprioti turchi e greci votano insieme. e che votano lo stesso candidato - spiega - Nella storia di Cipro, sin dai tempi del dominio britannico, abbiamo sempre avuto questa divisione etnica del voto. Anche la Repubblica di Cipro. In base alla Costituzione, i ciprioti turchi e greci devono votare separatamente, ma l'esistenza del Parlamento europeo e le elezioni ci hanno permesso di unire le forze".

Eletto principalmente coi voti dei greco-ciprioti, è uno dei 6 parlamentari che spettano a Cipro, isola che nonostante sia tagliata a metà fa interamente parte dell'Unione Europea.

"E' un paradosso - continua il professore - l'unione europea unisce tutto il continente e noi siamo ancora un paese diviso. Essere divisi significa che i nostri pregiudizi troppo spesso non si uniscono. L'Unione Europea è un grande progetto di riconciliazione, un'esperienza di unità tra le persone, un'eredità della seconda guerra mondiale. E' una lezione - conclude - che dovremmo applicare anche qui a Cipro".

Nonostante due dei 6 deputati spetterebbero alla componente turco cipriota, a nord dell'isola le leggi europee sono sospese vanificando il diritto di voto riconosciuto sulla carta a 81 mila turchi ciprioti. Nel 2014 solo in 2000 andarono a votare nei seggi istituiti per legge esclusivamente lungo il confine.