Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Maxi giacimento di gas a Cipro: il ministro, "risorse europee"

Maxi giacimento di gas a Cipro: il ministro, "risorse europee"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La scoperta del terzo maggior giacimento di gas naturale degli ultimi due anni, al largo dell'isola di Cipro, potrebbe cambiare gli equilibri economici e politici del Mediterraneo. L'annuncio dato da Exxon-Mobil, che ha quantificato in 30-40 miliardi il valore della risorsa, rafforza il progetto europeo EastMed, il corridoio che ridurrebbe la dipendenza energetica dalla Russia.

Fonte: Edison
Il progetto del gasdotto Eastmed, cofinanziato dall'Ue.Fonte: Edison

''Pensiamo che di qualsiasi scoperta si tratti, queste sono risorse europee e continueremo a costruire un corridoio per il gas naturale dal Mediterraneo ai mercati europei, dice a Euronews il ministro cipriota dell'Energia, Giorgios Lakkotrypis.

Ma la Turchia, che non riconosce il governo filogreco di Cipro, né i confini delle sue acque territoriali, si appresta a sua volta ad avviare trivellazioni a poca distanza dal giacimento e torna ad alzare la voce.

"Solo poche settimane fa abbiamo lanciato il forum del gas del Mediterraneo orientale - aggiunge Lakkotrypis - che comprende non solo Cipro, ma anche Grecia, Italia, Giordania, Israele, Egitto e Autorità Palestinese e speriamo di poter espandere queste alleanze in modo da poter iniziare a progettare infrastrutture comuni per rendere il Mediterraneo una regione competitiva nei mercati internazionali del petrolio e del gas naturale".

Una prospettiva interessante anche per Eni, che insieme alla francese Totalha potenziato la sua attività al largo di Cipro, che si appresta a diventare un protagonista di primo piano nella mappa energetica mondiale".