Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Football 4 Friendship": i valori sportivi del pallone che rotola

"Football 4 Friendship": i valori sportivi del pallone che rotola
Dimensioni di testo Aa Aa

MADRID (SPAGNA) - Madrid ospita, in questi giorni, l'edizione 2010 di Football4Friendship, un evento globale - definito dagli spagnoli Fútbol por la Amistad - che si svolge ogni anno per la gioia dei futuri calciatori del domani. Chissà...
Ma, soprattutto, per diffondere i valori inestimabili dello sport.

Nel quartiere-città di Las Rozas di Madrid, dove si svolge l'evento, per Euronews è presente la giornalista spagnola Paula Vilaplana.

"L'amicizia, la giustizia e la devozione sono alcuni dei pilastri su cui si basa Football4Friendship, un programma internazionale annuale dedicato ai più giovani. Siamo qui a Madrid, dove quest'anno si gioca la finale della Champions League: centinaia di bambini da tutto il mondo hanno partecipato a questo progetto che cerca di promuovere i valori fondamentali del re dello sport, il calcio".

Un progetto che fa parte dei programmi sociali di Gazprom

Da sette anni, Football4Friendship, un progetto che fa parte dei programmi sociali di Gazprom, ha utilizzato al massimo i più grandi eventi sportivi per promuovere i valori etici tra i giovani calciatori. E centinaia di bambini di quasi 60 nazionalità hanno cosi imparato a giocare e a vivere insieme.

Proprio da tutto il mondo...

Aimee, come ci segnala il profilo Twitter di Russell Kears, è la prima ragazza dall'Irlanda del Nord a partecipare a F4F (l'acronimo di Football4Friendship).
Not bad, come direbbero da quelle parti...

Le novità: squadre miste e senza nazionalità

Luka Markovic, un po' calciatore e un po' istruttore.

Quest'anno, a differenza del passato, le squadre sono miste e non sono divise per nazionalità.

Un esempio dell'impatto che questo progetto ha sui giovani è Luka Markovic, che dopo aver partecipato come giocatore nel 2014, quest'anno è tornato in veste di allenatore della Juventus Academy.
Presente anche Gocha Gogrichiani (Rostov FC), che partecipò da calciatore nel 2013.

Calciatori si, ma anche giornalisti (in erba)

Ma non ci sono solo giovani calciatori.
C'è anche una squadra di giovani giornalisti, che assicura di non perdersi nulla di quello che succede sul campo.

"Il giornalismo sarà il mio lavoro del futuro".

"Penso che sarà il lavoro del mio futuro", racconta Ilva, "sto scrivendo su un giornale, sto parlando con persone di lingue diverse, sto traducendo alcune cose, insomma...pratico già le mie capacità giornalistiche".

Quest'anno Football4Friendship organizza anche sessioni formative dedicate agli allenatori. Un'iniziativa che ha anche un programma online.

I consigli degli esperti

"Gli esperti di molti paesi, compresi la FIFA e l'UEFA e molti club, come Schalke, Zenit, Barcellona, ci hanno dato molti utili consigli su questi temi", spiega Viktor Zubkov, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Gazprom.

C'è anche Roberto Carlos...

A Madrid, diverse star internazionali - come l'ex calciatore dell'Inter, del Real Madrid e del Brasile, Roberto Carlos - hanno sostenuto questo progetto, sempre più forte, anno dopo anno, trovando nuovi modi per promuovere i benefici del calcio a favore dei bambini.

Anche grazie a questi grandi campioni, Football4Friendship ha sempre più successo.

"Social" Backstage

Paula Vilaplana partecipa all'incontro dedicato all'influenza dei media sul calcio giovanile, organizzato da Gazprom all'interno del programma di Football4Friendship.

Trovandosi a Madrid per la finale di Champions League tra Liverpool e Tottenham, la collega di Euronews Paula Vilaplana non perde l'occasione per farsi un selfie con la coppa dalle Grandi Orecchie...
In realtà, lo sappiamo bene, è un servizio che ha realizzato per la redazione sportiva di Euronews.