Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Raoni in Europa per raccontare il dramma dell'Amazzonia

Raoni in Europa per raccontare il dramma dell'Amazzonia
Diritti d'autore
REUTERS/Regis Duvignau
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

È un simbolo della lotta contro la deforestazione. Il leader del popolo Kayapò, Raoni Metukire, capo indigeno dell'Amazzonia è in Europa per sensibilizzare governi e opinione pubblica sul dramma del polmone verde del Pianeta.

"Da due settimane in Europa, Raoni lancia un appello per un'azione urgente a favore del clima, in particolare la protezione delle popolazioni indigene - ricorda il giornalista di Euronews, Rodrigo Barbosa - La sua critica al governo brasiliano e al presidente Jair Bolsonaro arriva anche in Francia, qui a Lione".

Il capo indigeno brasiliano sta anche raccogliendo fondi per la protezione della riserva di Xingu, nello Stato del Mato Grosso.

"Bolsonaro non sa quel che dice. Voglio tornare a Brasilia - dice Raoni - Devo parlare con lui. Così la smetterà di dire cose senza senso".

"Evidentemente, combattere per evitare la deforestazione dell'Amazzonia deve essere uno sforzo quotidiano - conclude il sindaco di Lione, Gerard Collomb - Nella nostra città combattiamo contro il riscaldamento globale e facciamo il possibile per mantenere il pianeta vivibile".

La deforestazione era diminuita in Amazzonia dal 2004 al 2012. Ma negli ultimi 12 mesi è incrementata del 24 per cento. Nel 2020, la Francia ospiterà un vertice delle popolazioni indigene.