Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Road Trip Europe: le speranze dei contadini greci

Road Trip Europe: le speranze dei contadini greci
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Prosegue il Road trip di euronewsin Grecia. La terza tappa sono le campagne attorno alla città di Larissa. Qui i nostri reporter Bryan Carter e Fay Doulgeri hanno incontrato due giovani agricoltori, per parlare dei metodi con cui stanno cercando di far crescere le loro imprese ma anche di finanziamenti europei e della situazione attuale.

Ricominciare una vita in campagna per battere le crisi

Panagiotis Zizzis è un contadino di 28 anni che ha deciso, durante la crisi economica in Grecia, di iniziare una nuova vita in campagna. Questo non gli ha mai impedito di essere ancora in contatto con la realtà cittadina. Quando non suona sotto la luna la sua chitarra rock, Panagiotis lavora nella sua fattoria. Ha 600 pecore che producono in media 250.000 litri di latte all'anno.

"Negli ultimi anni della crisi, il numero di animali nelle fattorie di questa regione è triplicato, molti giovani hanno deciso di intraprendere questa professione ed è stata un’ottima idea. Anche se al momento, vista la situazione, le cose sono difficili. Non ci aspettavamo di affrontare tempi così duri, tutti abbiamo difficoltà ma facciamo del nostro meglio.”

A distanza di 7 anni dall’inizio del suo business, e nonostante le difficili condizioni di lavoro, Panagiotis resta fiducioso sul suo futuro professionale. Un futuro, dice, dipenderà esclusivamente dal suo lavoro, e non da decisioni esterne: "Non ho ancora deciso se voterò alle elezioni europee perché ci sono diverse dinamiche che non mi sono chiare ma che servono per determinati scopi. La storia ci ha mostrato che pochissimi leader si sono presi, davvero, cura delle persone, hanno combattuto per il loro popolo; sembra che la maggior parte di loro stia solo cercando di farsi i propri interessi.”

Senza finanziamenti UE non ci sarebbe futuro per gli agricoltori

Non lontano dalla fattoria di Panagiotis c'è il terreno del suo amico Christoforos Angelis, dove si coltiva mais per l'alimentazione del bestiame. Lui ama il suo lavoro ma ci fa notare che gli agricoltori spesso non sono compresi del tutto dalla società: "Non ci sarebbero queste coltivazioni, senza i finanziamenti europei. Una cosa molto importante che le persone devono capire è che non prendiamo sussidi per noi stessi, per avere una vita più agevolta, ma per far sì che i prezzi siano più bassi per i consumatori."

Come molti agricoltori di tutto il mondo, quelli che abbiamo incontrato vicino a Larissa credono che il loro lavoro sia fondamentale per colmare il crescente divario tra la parte urbana e quella rurale della Grecia. E lo sia molto più delle elezioni o delle politiche agricole.