ULTIM'ORA

L'Iran flagellato dalle alluvioni: decine di morti e città evacuate

L'Iran flagellato dalle alluvioni: decine di morti e città evacuate
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

È una vera e propria catastrofe quella che sta colpendo l'Iran, flagellato da piogge torrenziali che dal 19 marzo non accennano a diminuire. Da allora, il bilancio è di 70 morti sparsi tra 1900 città e villaggi in tutto il paese, con la situazione peggiore che si registra nelle province del Golestan, del Lorestan e del Khuzestan. In ques'ultima, quella al momento piu a rischio, nella parte sud-occidentale del paese, 14 tra città e villaggi sono stati appena evacuati.

Official Iranian President website/Handout via REUTERS
Interi quartieri sommersi nella provincia del GolestanOfficial Iranian President website/Handout via REUTERS

Secondo il ministro dell'Interno Abdolreza Rahmani Fazli, sarebbero circa 400mila le persone a rischio soltanto nel Khuzestan. "Non possiamo esporle a ulteriori pericoli - ha dichiarato il ministro, commentando l'ordine d'evacuazione - dovevamo assicurarci che nulla gli accadesse"

Tasnim News Agency/via REUTERS
auto sprofondate nella città di ShirazTasnim News Agency/via REUTERS

Le piogge torrenziali - che stanno flagellando buona parte del Medioriente, inclusi alcuni affollatissimi campi profughi in Siria - hanno già costretto centinaia di persone ad abbandonare le proprie case per rifugiarsi negli insediamenti temporanei destinati agli sfollati.

In Iran, ben 25 province su 31 hanno riportati danni a cose e persone: in Kuzestan e Lorestan, interi quartieri sono sommersi, e le piogge hanno letteralmente inghiottito o spazzato via edifici e abitazioni

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.