Morto carbonizzato in locale caldaie

Morto carbonizzato in locale caldaie
Macedone 48enne avvolto dalle fiamme nel Crotonese
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ISOLA CAPO RIZZUTO, 26 MAR - Un operaio di 48 anni, Seferi Ruston, di nazionalità macedone, è stato trovato cadavere, completamente carbonizzato, all'interno del locale caldaie della Quadrifoglio, azienda che si occupa di catering, a Isola Capo Rizzuto (Crotone). L'uomo, dipendente come tuttofare dell'azienda, è stato avvolto dalle fiamme divampate nel locale. A trovare il cadavere sono stati i vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone. Sul posto, sono arrivati il medico legale e il magistrato di turno, Giampiero Golluccio. Sulle cause dell'incendio indagano i carabinieri della Compagnia di Crotone. A quanto pare l'uomo sarebbe andato nel locale a prendere delle taniche di carburante per fare rifornimento alla sua vettura trovata parcheggiata all'esterno del locale con il tappo del serbatoio aperto. Il carburante avrebbe preso fuoco e l'uomo è rimasto avvolto dalle fiamme. L'azienda è in amministrazione giudiziaria perché coinvolta nell'operazione Jonny condotta dalla Dda a maggio del 2017.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Transnistria potrebbe chiedere l'annessione alla Russia

Ucraina: viaggio al fronte a due anni dall'inizio dell'invasione russa

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Serale