ULTIM'ORA

Zingaretti cambia faccia al Partito Democratico

Zingaretti cambia faccia al Partito Democratico
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

E' ricostruire il partito il difficile compito di Nicola Zingaretti, nuovo segretario dei democratici italiani.

"Io penso ai delusi - ha detto dal palco il neosegretario - molti sono tornati e torneranno in quello che dovremmo costruire ora, un nuovo pd, una nuova allenaza, un nuovo campo, largo, unito, combattivo per voltare pagina in questo paese".

Con Zingaretti che - spiega -sarà leader della comunità, ma non "capo", vince l'idea di un PD meno spostato al centro e aperto ad alleanze alla sua sinistra. Tutta un'atra musica rispetto al predecessore Matteo Renzi, che di fronte allo schiacciante risultato di domenica abbandona ogni polemica e twitta il suo in bocca al lupo al nuovo segretario.

Ai gazebo, ha votato 1 milione e 700 mila persone. Un successo di partecipazione inaspettato per i democratici, arrivato all'indomani del corteo antirazzista di Milano, animato secondo gli organizzatori da circa 250 mila persone.

Una piazza che, se ha votato alle primarie, ha probabilmente preferito Zingaretti agli altri candidati, ma che non ha firmato nessuna delega in bianco alla nuova dirigenza. L'apertura di credito c'è stata, adesso sta ai democratici cercare di riconquistare il terreno perduto.

Intanto Il presidente della regione Lazio e neo segretario ha dedicato la vittoria alla giovanissima attivista svedese Greta, in sciopero contro le politiche ambientali e ormai leader di un movimento mondiale di studenti in difesa del pianeta e del loro stesso futuro.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.