EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

A Charlotte Rampling l'Orso d'oro alla carriera

A Charlotte Rampling l'Orso d'oro alla carriera
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'attrice inglese ha dichiarato con una semplicità disarmante: 'sono contenta'. Carriera e successo? Bisogna sacrificarsi, lavorare e avere un obiettivo in cui credere. Strenuamente

PUBBLICITÀ

Aggiunge una statuina al suo palmares Charlotte Rampling, premiata all Berlinale con l'Orso d'oro alla carriera. Con grande semplicità ha detto di essere contenta.

A consegnarle il premio il direttore del Festival Dieter Kosslick, alla presenza di Liliana Cavani che la diresse ne "Il portiere di Notte" nel 63.

Emozionata ha salutato l'omaggio alla carriera ricordando che: "I film hanno un potere incredibile nel veicolare messaggi, per cui dobbiamo stare molto attenti, ma allo stesso tempo come attori, dobbiamo darci completamente".

 

E tanto ha dato al cinema, a quello italiano in particolare:  scoperta da Luchino Visconti, diventa una star internazionale con il "Il portiere di notte" di Liliana Cavani, nel 1963.

Premiata con un Orso d'argento per il ruolo in "45 anni", di Andrew Haigh, nel 2015, l'attrice ha parlato anche del suo metodo di lavoro: "non direi di averne uno. Nel rapporto con i personaggi sono molto istintiva". Vengono fuori dalla sceneggiatura, ha spiegato, "poi ci si mettono dentro anche i propri sentimenti, questo è recitare", una "combinazione", fra se stessi e il carattere che si interpreta"

Pochi, comunque, i segreti per fare una così brillante carriera:

"Per qualsiasi cosa si voglia fare nella vita, bisogna darsi completamente; non è un sacrificio ma è il solo modo di raggiungere un risultato, ma bisogna veramente tenerci anche se bisogna ricordare che ci saranno problemi e difficoltà".

Condividi questo articoloCommenti