Macron: "Il 24 aprile la Francia ricorderà il genocidio armeno"

Macron: "Il 24 aprile la Francia ricorderà il genocidio armeno"
Di Paola Cavadi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Francia aveva già riconosciuto il enocidio armeno nel 2001. La Turchia contesta la definizione e nega da sempre che l'Impero Ottomano, tra il 1915 e il 1916, abbia voluto compiere uno sterminio. Nel massacro morirono circa un milione e mezzo di armeni.

PUBBLICITÀ

Il 24 aprile, in Francia, si commemorerà il genocidio del popolo armeno. Lo ha dichiarato il presidente Emmanuel Macron di fronte al Consiglio delle Organizzazioni Armene di Francia, tenendo fede a una promessa fatta in campagna elettorale.

La Francia, insieme ad altri 28 Stati del mondo, ha riconosciuto nel 2001 che il massacro degli armeni, perpetrato dall'Impero Ottomano tra il 1915 e il 1916, ebbe carattere di genocidio, cioè fu il frutto della decisione di eliminare sistematicamente l'intera popolazione. Tesi contestata da sempre dalla Turchia che, sebbene riconsca parte dei massacri, non ritiene si sia trattato di sterminio. Si stima in circa un milione e mezzo il numero di armeni che morirono per le deportazioni, le torture e gli stenti.

Un gesto che allontana ulteriormente le già difficili relazioni tra Ankara e l'Europa. Il dossier armeno è infatti tra i punti controversi in discussione tra le parti per le procedure di adesione della Turchia all'Unione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armenia: marcia per commemorare massacro nella Grande Guerra

Il mistero del cadavere ritrovato in un fienile dell'Inghilterra rurale

Marsiglia, campagna contro AirBnb: spuntano manifesti con foto, nomi e indirizzo degli affittuari