ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico, il governo rimpatrierà i migranti che tentano di entrare illegalmente negli Usa

Messico, il governo rimpatrierà i migranti che tentano di entrare illegalmente negli Usa
Dimensioni di testo Aa Aa

Il ministro dell'Interno messicano, Alfonso Navarrete, ha annunciato che i migranti che hanno cercato di entrare illegalmente negli Stati Uniti attraverso il posto di frontiera di El Chaparral, fra Tijuana e San Diego, saranno rimpatriati. "Coerentemente con la politica interna di rispetto dei diritti umani e della non criminalizzazione del fenomeno migratorio - ha detto Navarrete - il Messico non dispiegherà forze militari al confine".

Degli oltre 8.000 migranti da settimane in marcia, quasi 7500 si trovano in Baja California, in accampamenti fra Mexicali e Tijuana.

Di fronte all'emergenza, la futura ministra dell'Interno del governo Obrador, che si insedierà il primo dicembre, Olga Sánchez Cordero, ha smentito il Washington Post che aveva scritto di un presunto accordo con gli Usa per dare al Messico il ruolo di "terzo paese sicuro", e permettere alle autorità statunitensi di valutare le richieste di asilo.