ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit: il nodo insoluto di Gibilterra

Brexit: il nodo insoluto di Gibilterra
Dimensioni di testo Aa Aa

E ora è Gibilterra l'ennesimo ostacolo sulla via di una soluzione condivisa per la Brexit. La Spagna minaccia infatti di votare contro la bozza se non verrà chiaramente specificato che lo status della Rocca non rientra negli accordi: dovrà infatti essere oggetto di trattative bilaterali fra Madrid e Londra, e non tra Bruxelles e Londra.

Riferendo in Parlamento, il primo ministro Fabian Picardo ha affermato: "Nonostante le voci che si sono rincorse circa l'occasione, la migliore negli ultimi 300 anni, offerta dalla Brexit alla Spagna per acquisire sovranità, anche solo parzialmente, sul nostro territorio, chiariamo che Gibilterra, a dispetto di tutto, sarà parte integrante di qualsiasi accordo, se mai verrà raggiunto, che riguardi l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea"

"Non ci saranno concessioni in materia di sovranità, giurisdizione e controllo", Ha aggiunto Picardo. Su questo punto anche Theresa May è stata perentoria, perché Gibilterra fa parte della "famiglia" del Regno Unito.

Nei passati referendum gli abitanti della Rocca, ceduta nel 1713 con il Trattato di Utrecht ma ancora oggi rivendicata da Madrid, si sono sempre espressi contro l'annessione alla Spagna.