ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

IKEA, i tagli della "Rivoluzione Digitale"

IKEA, i tagli della "Rivoluzione Digitale"
Dimensioni di testo Aa Aa

La trasformazione digitale si fa sentire anche su un colosso come IKEA. Il gruppo svedese famoso per i mobili low cost avrebbe previsto, nei prossimi due anni, un taglio di oltre 7000 posti di lavoro nel comparto amministrativo.

I tagli riguardano Ikea Group al quale fa capo la maggior parte dei punti vendita I licenziamenti ammontano a quasi il 5% dell'attuale forza lavoro dell'azienda.

Allo stesso tempo però il gruppo IKEA, che possiede 367 negozi, tramite il management fa sapere di prevedere la creazione di ulteriori 11.500 nuovi posti di lavoro con nuovi formati di negozio e online, ampliando la sua offerta di servizi e investendo in capacità digitali.