This content is not available in your region

Botte a una neonata perché 'femmina'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Botte a una neonata perché 'femmina'
Violenze anche sulla moglie sposata a 15 anni, condannato afgano

(ANSA) – MILANO, 6 NOV – Prendeva “a schiaffi” la figlia di
poco più di un anno perché era di “sesso femminile e non
maschile”, come lui avrebbe voluto, e sottoponeva la moglie, che
aveva sposato quando lei aveva 15 anni in Pakistan, a una lunga
serie di violenze colpendola, tra l’altro, con calci e pugni,
con una cinghia e stuprandola. Per maltrattamenti, lesioni e
violenza sessuale l’uomo, un 30enne afgano, è stato condannato
dal gup di Milano Guido Salvini a 3 anni e 8 mesi di carcere in
abbreviato. La donna e la figlia ora sono in una comunità.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.