ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: aspre critiche alle dichiarazioni di Boris Johnson

Lettura in corso:

Regno Unito: aspre critiche alle dichiarazioni di Boris Johnson

Regno Unito: aspre critiche alle dichiarazioni di Boris Johnson
Dimensioni di testo Aa Aa

Non è la prima volta che l'ex Segretario di Stato britannico per gli Affari Esteri, Boris Johnson, rilascia dichiarazioni che scatenano un putiferio, soprattutto in patria.

Le sue parole, che comparano il piano Brexit di Theresa May con un "giubbotto esplosivo", hanno suscitato unanime condanna da parte dei politici d'Oltremanica.

"Abbiamo avvolto un giubbotto suicida attorno alla nostra Costituzione, consegnando il detonatore a Michel Barnier", aveva tuonato Johnson, rilanciando l'accusa al Governo di resa negoziale sulla Brexit nei confronti dell'Unione Europea.

Ormai è guerra aperta in seno ai Conservatori britannici: Alan Duncan ha descritto i commenti di Johnson come "uno dei momenti più disgustosi della politica britannica moderna", definendo il collega come "colui che messo la parola fine alle speranze di poter diventare un futuro leader del Partito".

La laburista Angela Rayner ha invece aggiunto che si tratta di "roba davvero terribile per la politica britannica", sottolineando le ampie divisioni che vedono protagonista il Partito Conservatore.

Intanto, Downing Street si prepara a rispondere all'attacco con un dossier contro Johnson, reduce dall'annuncio del divorzio dalla moglie dopo 25 anni di matrimonio, dossier che passerebbe al setaccio le sue ripetute infedeltà e la libertina condotta di vita.