ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il tifone Jebi lascia una scia di distruzione e morte in Giappone

Lettura in corso:

Il tifone Jebi lascia una scia di distruzione e morte in Giappone

Il tifone Jebi lascia una scia di distruzione e morte in Giappone
Dimensioni di testo Aa Aa

E' salito ad almeno 11 morti e 300 feriti il bilancio del tifone Jebi in Giappone, dove inizia la stima dei danni provocati da un evento atmosferico catalogato come il più potente degli ultimi 25 anni.

Venti fino a 172 km /h hanno battuto il mare, hanno flagellato le coste e distrutto i natanti alla fonda.

Nelle ultime ore si è appreso che una comitiva scolastica con 160 bambini è rimasta bloccata nei pressi di Kyoto a causa del maltempo, e due di essi sono stati trasportati in elicottero in ospedale.

Gravi danni anche alle arterie stradali e ai veicoli in transito con gravissimi disagi per tutti.

Jebi - il 21esimo tifone della stagione in questa zona del Pacifico - si è ormai trasformato in sistema di bassa pressione. Lasciandosi alle spalle l'isola dell'Hokkaido è diretto verso Sakhalin, in Russia.

Il maltempo in Giappone nelle ultime settimane

Nelle settimane scorse il Giappone era stato investito da una rara ondata di caldo con gravi disagi agli anziani e sono di pochi giorni fa le inondazioni in cu hanno perso la vita 200 giapponesi.

Nella zona di Osaka almeno un milione di persone sono state investite dal maltempo. L'aeroporto Kansai rimane chiuso fino a data da stabilire, e dopo l'evacuazione di 5.000 persone rimaste bloccate ieri nello scalo, si fa una stima dei danni subiti.

Il governo nipponico mobilitato

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annullato tutti i suoi impegni al fine di supervisionare i soccorsi di stato.