ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Washington, i funerali di John McCain

Lettura in corso:

Washington, i funerali di John McCain

Washington, i funerali di John McCain
Dimensioni di testo Aa Aa

Henry Kissinger lo ha definito "un dono del destino all'america". George W Bush, suo avversario alle primarie del 2000, lo ha ricordato come un uomo onorevole" mentre Barack Obama, che lo batté alle presidenziali del 2008, ha detto di essere stati grazie a lui un presidente migliore.

C'era tutto il Gotha della politica statunitense ai funerali di John McCain, il senatore repubblicano ed ex candidato alla Casa Bianca che per tutti negli stati uniti era divenuto un simbolo dei reduci del Vietnam, dove fu pilota di aerei prima e prigioniero di guerra poi, per oltre cinque anni,

"A George Bush e me - ha detto Obama - è toccata la fortuna di poter competere contro di lui ai piû alti livelli della politica. Ci ha resi entrambi dei presidenti migliori, così come ha reso migliore il senato e il paese intero. E il fatto che John mi abbia chiesto, mentre era ancora in vita, di pronunciare questo discurso funebre quando se ne sarebbe andato, lo considero un grande e prezioso onore"

Elogi che stridono con l'unica assenza di rilievo, quella del presidente Donald Trump: i rapporti con McCain erano tutt'altro che buoni. Lo stesso senatore poco prima di morire, aveva detto di non volerlo ai suoi funerali. Ma suona quasdi come uno sfregio il fatto che nelle stesse ore il presidente fosse a giocare a golf