ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: "Rifiutiamo l'utilizzo di dollari statunitensi negli accordi commerciali"

Lettura in corso:

Russia: "Rifiutiamo l'utilizzo di dollari statunitensi negli accordi commerciali"

Russia: "Rifiutiamo l'utilizzo di dollari statunitensi negli accordi commerciali"
Dimensioni di testo Aa Aa

Schermaglie e dichiarazioni a raffica tra Stati Uniti e Russia, dopo l'annuncio che l'amministrazione Trump imporrà nuove sanzioni contro Mosca.

Dal Ministero del Commercio e dell'Industria, fanno sapere che la Russia abbandonerà il dollaro nel commercio estero, passando al rublo o ad altre valute con cui il Paese negozia.

Vyacheslav Kholodkov, dirigente Economic Studies Center:

"Ci rifiutiamo di utilizzare i dollari statunitensi negli accordi commerciali, il che rappresenterà un duro colpo per l'economia degli Stati Uniti: questa è la nostra risposta alle loro sanzioni e continueremo ad utilizzare questo metodo in futuro, per dare all'America la risposta che merita".

Se si può discutere sul fatto che ci sarà o meno come conseguenza un reale impatto economico sulle finanze statunitensi, di certo l'abbandono del dollaro renderebbe il commercio estero russo molto meno trasparente per il Dipartimento del Tesoro made in USA.

Vladimir Putin ha definito "controproducenti e insensate" le sanzioni ai danni di Mosca, legate alle decantate intrusioni informatiche e probabilmente anche per il presunto ruolo nell'attacco chimico di Salisbury, ai danni dell'ex spia russa Sergei Skripal e della figlia Yulia.