EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Brexit: il nuovo ministro britannico è Dominic Raab

Brexit: il nuovo ministro britannico è Dominic Raab
Diritti d'autore 
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Nel giro di poche ore dopo le dimissioni di David Davis, il governo di Theresa May annuncia il cambio della guardia: il nuovo ministro britannico per la Brexit sarà Dominic Raab. Sarà lui il nuovo referente di Michel Barnier, capo-negoziatore dell'Unione Europea. Nuove trattative dal 16 luglio.

Cambio della Guardia

PUBBLICITÀ

Si apre la porta del numero 10 di Downing Street, a Londra....

E vi esce Dominic Raab, il nuovo ministro britannico per la Brexit.

44 anni, membro del partito conservatore, già ministro della giustizia del governo-May, Raab prende il posto del dimissionario David Davis,che nella notte ha annunciato il suo addio al ministeroper la gestione dell'uscita del Regno Unito dall'Europa.

La Regina ha detto SI!

Anche la Regina Elisabetta, a quanto pare - almeno stando a questo tweet ufficiale di Downing Street - ha dato il suo beneplacito alla nomina di Raab.

No all'uscita "soft" dalla Brexit?

Le dimissioni dell'ormai ex ministro Davis sono giunte appena due giorni una riunione del governo di Theresa May in cui il primo ministro ha annunciato un accordo per mantenere strette relazioni commerciali con l'Unione Europea, cosa che - secondo Davis - porrà il Regno Unito in condizioni di debolezza nelle trattative con Bruxelles.

Dominic Raab, anch'egli notoriamente euroscettico, sarà dunque il nuovo referente di Michel Barnier, il negoziatore-capo dell'Europa per la Brexit.

Una nuova tornata di discussioni **è prevista a partire dal 16 luglio.

In giornata è poi arrivata un'altra mazzata per il governo-May: le dimissioni del ministro degli esteri Boris Johnson. 

Sembra quasi che l'ala "dura" della Brexit** voglia sbarazzarsi della troppo morbida Theresa May.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

GB pensa a un piano B nel caso di mancato accordo su Brexit

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico

Irlanda del Nord: raggiunto un accordo con il governo del Regno Unito, fine al boicottaggio