EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"Travel ban": la vittoria di Donald Trump

"Travel ban": la vittoria di Donald Trump
Diritti d'autore 
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Via libera della Corte Costituzionale USA al provvedimento

PUBBLICITÀ

La Corte suprema degli Stati Uniti si schiera dalla parte di Donald Trump. I giudici hanno votato a favore del cosiddetto “Travel ban”, la legge che impedisce l’ingresso negli Usa a persone provenienti da paesi come Iran, Libia, Siria e Yemen. “WOW”. Così il leader della Casa Bianca ha commentato la decisione, per un provvedimento che ha sempre fortemente voluto.

Bloccato da diversi tribunali federali perchè giudicato “incostituzionale”, cinque giudici su nove della Corte hanno accolto le motivazioni presentate dal governo, secondo cui il divieto di ingresso rientra nelle prerogative del presidente degli Stati Uniti di “determinare la politica di sicurezza nazionale“.

Il “Travel ban”, nei mesi scorsi aveva alimentato anche forti polemiche da parte di molti cittadini e da parte dell’opinione pubblica, con varie organizzazioni che hanno accusato la norma di essere “discriminatoria” e lesiva del diritto delle persone di ottenere protezione internazionale. La Corte suprema, sebbene non si fosse ancora pronunciata, ne aveva concesso l’entrata in vigore già a dicembre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ue ammette viaggiatori da 15 paesi non comunitari. Esclusi gli Usa

Corte Suprema Usa autorizza il decreto "anti-musulmano" di Trump

Tempesta solare più intesa degli ultimi 21 anni: aurora boreale anche in Italia