Corte Suprema Usa autorizza il decreto "anti-musulmano" di Trump

Corte Suprema Usa autorizza il decreto "anti-musulmano" di Trump
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La massima istanza degli Stati Uniti convalida l'entrata in vigore del decreto del Presidente che blocca l'accesso al Paese in maniera permanente per i cittadini provenienti da Yemen, Siria, Libia, Iran, Somalia, Corea del Nord, Ciad. Ma questa settimana due corti federali si pronunciano in appello.

PUBBLICITÀ

Donald Trump incassa un'importante vittoria: la Corte Suprema degli Stati Uniti ha autorizzato la piena applicazione dell'ultima versione del suo decreto anti-immigrazione giustificato dalla lotta contro il terrorismo.

Il decreto è oggetto sin dagli albori di una dura battaglia legale. L'attuale versione, la terza, firmata da Trump il 24 settembre, vieta in maniera permanente l'accesso negli Stati Uniti per i cittadini di 7 Paesi: Yemen, Siria, Libia, Iran, Somalia, Corea del Nord e Ciad.

Il decreto era stato contestato dai tribunali federali delle Hawaii e del Maryland e questa settiimana sono attese le udienze d'appello. Nel frattempo già in novembre l'amministrazione Trump si era vista concedere un'applicazione parziale da parte della corte di San Francisco.

Il giudizio emanato questo lunedì dalla Corte Suprema permette l'entrata in vigore del decreto - bollato come anti-musulmano - in attesa delle sentenze d'appello di questa settimana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corte Suprema USA: Trump sceglie il giudice conservatore Kavanaugh

"Travel ban": la vittoria di Donald Trump

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"