Dieselgate: arrestato in Germania l'ad di Audi, Rupert Stadler

Dieselgate: arrestato in Germania l'ad di Audi, Rupert Stadler
Diritti d'autore REUTERS/Michael Dalder
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Procura di Monaco di Baviera ne ha disposto l'arresto per il rischio di inquinamento delle prove

PUBBLICITÀ

Arrestato nella sua abitazione di Ingolstadt, in Baviera, l'amministratore delegato di Audi, Rupert Stadler, per pericolo di inquinamento delle prove nell'ambito della maxi-inchiesta nota come dieselgate.

L'uomo è accusato di frode. A disporre l'arresto la Procura di Monaco, che ha indagato anche un altro membro del cda.

Volkswagen, di cui Audi fa parte, è nell'occhio del ciclone dal 2015, quando l'Agenzia per la protezione dell'ambiente (EPA) americana accusò il gruppo di aver dotato 11 milioni di veicoli, di un software in grado di ingannare i test anti-emissioni inquinanti.

Lo scandalo coinvolge oltre 50 Paesi, ed è finora costato al colosso 27 miliardi di euro. I guai giudiziari comprendono anche la manipolazione del mercato azionario.

Solo la scorsa settimana Volkswagen aveva accettato di pagare la sanzione record di 1 miliardo di euro decisa dalla Procura di Stato di Braunschweig.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Volkswagen annuncia fino a 7mila tagli entro il 2023