Russia e Arabia Saudita danno il via al mondiale

Russia e Arabia Saudita danno il via al mondiale
Diritti d'autore REUTERS/Kai Pfaffenbach
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Putin vuole rilanciare l'immagine del Paese, anche se fra i leader ospiti non c'è nemmeno un grande del mondo. Al fianco del Presidente ci sarà il principe ereditario saudita

PUBBLICITÀ

La Russia di Vladimir Putin vuole mostrare al mondo di essere tornata grande. Questo giovedì si dà il calcio d'inizio al mondiale russo, con i padroni di casa impegnati contro l'Arabia Saudita.

L'obiettivo è, da una parte, rilanciare l'immagine del Paese, anche se fra i leader ospiti non c'è nemmeno un grande del mondo, dall'altra mostrare ai russi che la loro nazionale tiene testa alle selezioni leggendarie del calcio.

"Il nostro team vuole che i tifosi siano orgogliosi di noi, della loro squadra - dice Aleksandr Samedov, difensore - noi vogliamo guadagnarci il loro sostegno e renderli orgogliosi".

"Ci vuole molto tempo per metterti in marcia, ma quando si preme il piede sul pedale, andiamo fino in fondo - dice Stanislav Cherchesov, ct russo - Quindi penso che una volta che inizieremo, tutto andrà a posto. Nessuno ha mai ottenuto nulla con le parole. È il momento di dimostrare cosa sappiamo fare".

Al fianco di Putin ci sarà il principe ereditario saudita Mohammad bin Salman Al Saud. La cerimonia d'inaugurazione avrà inizio nel pomeriggio, con la performance musicale di Robbie Williams. È prevista anche la comparsata dell'ex fenomeno Ronaldo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia 2018: tutti pronti al mondiale

Mondiali 2018: souvenir dalla Russia

Mondiali 2018: sicurezza al massimo livello in Russia