EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Jihadista francese condannata in Iraq, è la seconda in 2 mesi

Jihadista francese condannata in Iraq, è la seconda in 2 mesi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La donna, catturata durante la battaglia di Mosul, ha detto di essere stata costretta dal marito a seguirlo in Iraq.

PUBBLICITÀ

È sfuggita alla pena di morte ma è diventata la seconda francese condannata in Iraq, in meno di due mesi, per terrorismo. Mélina Boughedir, una donna di 27 anni, arrestata durante la battaglia di Mosul nel 2017 è stata condannata da un tribunale di Baghdad questa domenica come jihadista dello stato islamico. 

I suoi avvocati hanno annunciato che faranno ricorso in appello e hanno puntato il dito contro il ministro degli esteri francese Jean-Yves Le Drian per "inaccettabili ingerenze". 

Il ministro pochi giorni fa, aveva invitato Bagdad a "processare una terrorista dell'ISIS che ha combattuto contro l'Iraq". Contro la donna anche in Francia c'è una mandato di cattura per terrorismo spiccato nel 2016. 

La diretta interessata ha sempre respinto tutti gli accrediti dicendo che il marito l'aveva costretta a seguirlo in Iraq. Stessa cosa aveva detto Djamila Boutoutaou, 29 anni, anche lei francese, anche lei condannata a 20 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, violenta esplosione nel sobborgo di Sadr City, Baghdad

Iraq: al via i colloqui per la fine dell'operazione militare contro l'Isis

Nuova Caledonia, mobilitati gli agenti francesi per riprendere la strada dell'aeroporto