Charles Michel al parlamento UE, tra polemiche e richieste esplicite da parte di Juncker

Charles Michel al parlamento UE, tra polemiche e richieste esplicite da parte di Juncker
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ad animare il dibattito l'euroscettico Nigle Farage che ha definito il Belgio una non-nazione

PUBBLICITÀ

Davanti all' emiciclo mezzo vuoto del parlamento europeo giovedì il premier belga Charles Michel ha presentato la sua visione del futuro dell'Europea, sottolineando la necessità di coinvolgere di più i cittadini.

"Vorrei che le autorità belghe mostrassero lo stesso entusiasmo quando si tratterà di conferire la cittadinanza belga ai funzionari britannici", ha ribattuto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Non potevano mancarere nel dibattito le polemiche dell'euroscettico britannico Nigel Farage, che ha fatto della Brexit la sua vittoria personale.

"Il Belgio non è una nazione - la sua provocazione- e forse è per questo che lei appoggia una maggiore integrazione europea. Se il Belgio lo vuole, va bene. Potete gridare quanto volete ma basta guardare i risultati delle elezioni: state perdendo voti signori miei".

E' consuetudine dell'europarlamento invitare i capi di Stato e di governo per un dibattito sul futuro dell'Europa ora più che mai necessario in vista delle elezioni legislative del 2019.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macron contro tutti tra applausi e critiche al Parlamento europeo

Elezioni europee 2024, quando e come si vota, partiti e candidati: quello che c'è da sapere

Europee, ufficialmente aperta la campagna elettorale in Italia con la presentazione dei simboli