ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Armenia, (quasi) tutti vogliono Pashinyan

Lettura in corso:

Armenia, (quasi) tutti vogliono Pashinyan

Armenia, (quasi) tutti vogliono Pashinyan
@ Copyright :
REUTERS/Gleb Garanich
Dimensioni di testo Aa Aa

Pashinyan futuro leader?

Una carovana di automobili ha lasciato Erevan, capitale dell'Armenia, per raggiungere Gyumri, la seconda città del paese, per seguire il discorso del leader dell'opposizione Nikol Pashinyan.

Piove a catinelle sulla piazza di Gyumri, ma la folla è traboccante.

Reuters/Gleb Garanich
Tra gli ombrelli spunta la bandiera dell'Armenia.Reuters/Gleb Garanich

In queste settimane, il giornalista e intellettuale Nikol Pashinyan è stato l'anima delle manifestazioni che hanno scosso il paese.

Per alcuni è solo un opportunista. Per molti rappresenta, invece, la vera speranza per il futuro.

Reuters/Gleb Garanich
Nikol Pashinyan prima del suo discorso a GyumriReuters/Gleb Garanich

Il 1. maggio il Parlamento armeno eleggerà il nuovo Primo Ministro. Ma l'obiettivo sono le elezioni democratiche.

Chi appoggia Pashnyan

"Ci ​piace Nikol Pashinyan perché pensa liberamente", dice questo imprenditore, Ruben Petrosian.
"S_iamo fiduciosi, con lui possiamo risolvere i nostri guai. Quest'uomo può guidare la rivoluzione in Armenia e diventare un buon Primo Ministro_".

L?imprenditore Ruben Petrosian

"Questa è una lotta, una lotta pacifica contro il nostro regime, una specie di dittatura", spiega Aleksandr Khachatryan, studente universitario.
"Questa è una lotta non contro una persona specifica, non contro il nostro ex presidente Serzh Sargsyan. Questa è una lotta contro il sistema, che ha distrutto la nostra società e la nostra economia".

Lo studente Aleksandr Khachatryan

Reuters/Gleb Garanich
Sostenitori e sostenitrici di Pashinyan, durante il viaggio da Erevan a Gyumri.Reuters/Gleb Garanich

Ma il nuovo primo ministro sarà....

Il probabile nuovo Primo Ministro Karel Karapetyan, già vice-Premier e attuale Primo Ministro ad interim, dovrà fare i conti con Pashinyan, ago della bilancia della nuova politica armena. Il leader dell'opposizione ha già annunciato che non appoggerà nessun candidato del partito repubblico, lo stesso di Sargsyan e di Karapetyan.

Dal nostro inviato

Il nostro inviato in Armenia

Il nostro inviato di Euronews, Apostolos Staikos cosi commenta: «All'interno e al di fuori dell'Armenia, molti credevano che le dimissioni di Serzh Sargsyan avrebbero messo fine alle manifestazioni di massa. Tuttavia, molti cittadini rimangono nelle strade, chiedono un cambiamento politico e sperano che la loro lotta servirà per il futuro del loro paese».