EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Disastro in Algeria, precipita aereo militare: 257 morti

Disastro in Algeria, precipita aereo militare: 257 morti
Diritti d'autore REUTERS
Diritti d'autore REUTERS
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un aereo militare Ilyushin (di fabbricazione russa) dell'esercito algerino è precipitato questa mattina nei pressi dell'aeroporto di Boufarik, circa 30 chilometri a sud di Algeri.

PUBBLICITÀ

E' di 257 vittime, tra cui 10 membri dell'equipaggio (cifra annunciata dal Ministero della Difesa algerino) il bilancio dello schianto dell'aereo da trasporto militare Ilyushin II-76 precipitato - questa mattina verso le 8 - in una zona agricola e disabitata nei pressi dell'aeroporto di Boufarik, circa 30 chilometri a sud di Algeri, e vicino all'autostrada di Blida, nel nord dell'Algeria.

A bordo dell'aereo ci sarebbero stati soltanto militari appartenenti all'Esercito Nazionale.

"Non ci sono sopravvissuti".
Lo ha detto una fonte militare all'emittente locale Al-Hadath.

L'aereo aveva come destinazione Bèchar, città al confine con il Marocco.

Il veicolo sarebbe precipitato pochissimi minuti dopo il decollo e il suo impatto con il suolo ha causato un incendio e una densa colonna di fumo nero, visibile in lontananza, soprattutto dalla vicina autostrada.

La causa dell'incidente, probabilmente, è l'incendio di uno dei motori dell'aereo. Molti testimoni, che transitavano sulla vicina autostrada Algeri-Orano, hanno riferito di aver visto una scia di fuoco e subito dopo l'aereo cadere in picchiata.
Quel modello di Ilyushin, pero', era omologato solo per 140 persone.

Secondo alcuni testimoni oculari, tra i militari morti vi sarebbero anche ufficiali di alto livello.

Sul posto sono immediatamente arrivati i soccorsi: 14 ambulanze, 10 camion dei vigili del fuoco e almeno 130 agenti di polizia.

Il capo di stato maggiore dell'esercito algerino, Ahmed Gaïd Salah, ha annullato la sua visita, prevista precedentemente, alla Seconda Regione Militare e ha immediatamente ordinato l'istituzione di una commissione d'inchiesta.
Lo riferisce Algèrie24.

Un altro incidente colpì l'esercito algerino, nel 2014, avvenuto ad Oum El Bouagh: anche quella volta il giorno maledetto fu l'11, esattamente l'11 febbraio. 77 le vittime dello schianto dell'Hercules C-130 dell'Air Algerienne utilizzato dalle Forze Armate.

Condividi questo articoloCommenti