EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Siria: Consiglio di Sicurezza dell'Onu adotta tregua umanitaria di 30 giorni

Siria: Consiglio di Sicurezza dell'Onu adotta tregua umanitaria di 30 giorni
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La risoluzione - approvata anche da Mosca - sarà applicata "senza indugi", per consentire la consegna di aiuti umanitari e le evacuazioni mediche

PUBBLICITÀ

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, dopo due giorni di trattative, ha adottato all'unanimità una risoluzione per la tregua umanitaria in Siria. Il testo, modificato più volte per venire incontro a Mosca, chiede "che tutte le parti cessino le ostilità senza indugi, per almeno 30 giorni consecutivi", con l'obiettivo "di permettere la consegna regolare di aiuti umanitari, di servizi e l’evacuazione medica dei malati e dei feriti più gravi". La Russia ha chiesto che siano esenti dal cessate il fuoco gli attacchi contro i gruppi terroristici di Isis, Al Qaeda e Al Nusra.

Stop ai bombardamenti, quindi, anche nella Ghouta Orientale, enclave dei ribelli alle porte di Damasco e da sette giorni bersaglio della durissima offensiva da parte delle forze del regime di Bashar Al Assad.

Poche ore prima della decisione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, l’Osservatorio siriano per i diritti umani aveva fatto sapere che nella zona colpita dai bombardamenti, erano rimasti uccisi oltre 500 civili, tra i quali 123 bambini, dallo scorso 18 febbraio.

Condividi questo articoloCommenti