This content is not available in your region

Germania: Spd vota si al governo con Merkel

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
A Bonn riuniti i 600 delgati al congresso della SPD
A Bonn riuniti i 600 delgati al congresso della SPD

Alla fine il partito socialdemocratico ha salvato il destino del futuro governo di coalizione tedesco e, forse, anche quello dell'Europa tutta vista l'importanza degli equilibri interni alla Germania per l'architettura dell'Unione europea. Il congresso del partito guidato da Martin Schultz ha detto di si all'accordo preliminare con la Cancelliera Merkel per la creazione del terzo governo di coalizione larga in Germania.

In 362 su 600 delegati hanno seguito la linea del segretario Schultz, il cui destino politico era fortemente legato all'esito del voto.

"Credetemi, non l'abbiamo presa alla leggera, nè noi, nè voi - spiega Schultz, segreatario del partito, dal palco - Ma dire di si alla richiesta del presidente di trovare una via d'uscita a questa difficile situazione politica, per noi è scontato. La socialdemocrazia è il mio campo politico e la mia convinzione, e questo deve portarci fuori da questa situazione. Un obiettivo che puo essere raggiunto per migliorare la vita delle persone in Germania e in Europa".

Ma Schultz ha da superare un ultimo scoglio, quello del voto della base, i 400 mila iscritti al partito che a febbraio dovranno a loro volta ratificare l'accordo di governo.