Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'inferno dei Rohingya

L'inferno dei Rohingya
Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi dei Rohingia scuote le più alte istituzioni internazionali senza che nulla cambi.

Sono circa 800 mila i profughi provenienti dal Myanmar che hanno raggiunto il Bangladesh nel tentativo di arrivare ai campi profughi allestiti nello Stato.

“Il mio viaggio è durato 22 giorni, durante il quale mio padre è morto. Ho atteso al confine per 3 giorni”.

Le Ong cercano di soccorrore i profughi con acqua e cibo.

Christos Stylianides, commissario europeo agli Aiuti umanitari:

“Dobbiamo convincere il governo birmano che si tratta di una questione di diritti umani; diritti fondamentali. Concordo con il segretario generale delle Nazioni Unite Guterres: la parola per descrivere questa situazione è pulizia etnica”.

Per il commissario era la prima visita, Stylianides è rimasto sconcertato dallo stato di necessità dei profughi.