EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Las Vegas, da lobby armi primo sì a regolamentazione "bump stock"

Las Vegas, da lobby armi primo sì a regolamentazione "bump stock"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Regole più restrittive sui “bump stock”, i dispositivi usati nella strage di Las Vegas che permettono di rendere armi semiautomatiche armi automatiche. La richiesta arriva dalla potente lobby delle armi degli Stati Uniti, la National Rifle Association (Nra) che, di fatto, apre a ulteriori regolamentazioni. “Esamineremo la cosa a breve”, ha assicurato dal canto suo il presidente americano Donald Trump durante un incontro con i leader militari alla Casa Bianca.

Il dispositivo è stato usato nel massacro al concerto country a Las Vegas da Stephen Paddock per aumentare la frequenza di tiro delle sue armi semiautomatiche, trasformandole in armi automatiche. Sotto i suoi colpi sono rimaste uccise 58 persone.

Dalle indagini in corso emergono nuovi dettagli. Forse il killer progettava una strage da mesi. Aveva affittato una stanza anche in un altro hotel durante un festival di musica tenutosi il 22-24 settembre e in un altro per il megafestival rock di Chicago a cui quest’anno hanno partecipato 400 mila persone.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa: Trump vuole alzare limite età per l'acquisto di armi

Florida: studenti in piazza per dire no alle armi

Usa: dibattito sulle armi, prima apertura dei Repubblicani