Corea del Nord: Cina e Russia offrono mediazione

Corea del Nord: Cina e Russia offrono mediazione
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Russia e Cina chiedono alla Corea del Nord una moratoria sul nucleare e definiscono “inaccettabile” l’ultimo test missilistico. All’indomani dell’ultima provocazione del regime di Pyongyang, Mosca e Pechino giocano il ruolo dei mediatori e annunciano un coordinamento della politica estera. Ma Vladimir Putin ha ricevuto Xi Jinping a Mosca soprattutto per firmare accordi del valore di dieci miliardi di dollari.

“Abbiamo accettato di sviluppare attivamente un’iniziativa reciproca basata sul piano russo del ‘passo dopo passo’ per un insediamento coreano e sulle iniziative cinesi. Allo stesso tempo si procederà al congelamento delle attività nucleari della Corea del Nord e delle esercitazioni militari ad ampio raggio di Stati Uniti e Corea del Sud”.

Tornando agli affari, il 20 dicembre del 2019 – ha annunciato la multinazionale Gazprom – diventerà operativo il gasdotto per l’esportazione di gas russo alla Cina.

“Nel complesso posso dire che la visita è stata molto produttiva e ha dato un nuovo impulso allo sviluppo della cooperazione russo-cinese e di una partnership strategica”.

L’avvicinamento fra Russia e Cina ha iniziato a dare i suoi frutti anche a livello economico. L’interscambio fra i due paesi è cresciuto del 37 per cento nei primi quattro mesi dell’anno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Nord, la Russia pone il veto alla risoluzione sul monitoraggio delle sanzioni per le armi

Corea del Nord: Kim testa un drone nucleare sottomarino

In Ucraina mille città senza elettricità, Kiev contrattacca con i droni: uccisa una donna in Russia