Siria: nulla di fatto a Ginevra nei colloqui indiretti

Siria: nulla di fatto a Ginevra nei colloqui indiretti
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Siria: l'opposizione ad Assad chiede l'Iran fuori dai giochi, nel processo di pace e fuori dalla regione

PUBBLICITÀ

L’inviato speciale dell’Onu per la Siria Staffan de Mistura ha concluso a Ginevra il sesto
round di colloqui indiretti tra le delegazioni del governo e dell’opposizione del paese in conflitto: durato solo quattro giorni come previsto, l’incontro non ha permesso progressi
significativi.
Questo meeting di esperti non sostituisce però i negoziati principali a livello politico sui quattro temi principali dei colloqui (costituzione, governance, elezioni e lotta al
terrorismo).

Dice un negoziatore: “Non è possibile una soluzione politica, non è possibile avere stabilità in Siria finché l’Iran è in Siria e in altri paesi”.

Un nulla di fatto malgrado le dichiarazioni di facciata. Per la ripresa dei colloqui intra-siriani, de Mistura non ha fissato una data, ma ha indicato il mese di giugno. Tuttavia il nodo gordiano della Siria potrebbe non sciogliersi nemmeno con la definitiva sconfitta dei jihadisti di Isis.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Svizzera pensa a più soldi per la difesa: "Esercito debole" dice la ministra Amherd

Davos 2024: secondo giorno della 54ª edizione del World economic forum

Forum a Davos, "ricostruire la fiducia" il tema. Il direttore: "Siamo di fronte a una nuova realtà"