Eliud Kipchoge manda di pochissimo il tetto del mondo

Eliud Kipchoge manda di pochissimo il tetto del mondo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sul circuito di Monza l'atleta keniano Eliud Kipchoge, fallisce, per una manciata di secondi, di correre una maratona in meno di due ore

PUBBLICITÀ

Al posto di un motore Ferrari due gambe e un cuore d’acciaio.

L’atleta keniano Eliud Kipchoge ha però fallito il tentativo di correre la maratona sotto il limite delle 2 ore. La prova si è svolta all’alba
all’autodromo di Monza ed ha visto partecipare anche un nutrito
numero di lepri, impegnate a tirare la corsa del 31enne
keniano, che ha solo sfiorato il record, fermando il cronometro
a due ore e venticinque secondi.

Emozionato davati al padrino della meanifestazione l’ex velocista americano Carl Lewis, non è sceso sotto le due ore come sperava, ma Kipchoge ha migliorato il record del mondo sulla distanza (42km e 195 metri) che apparteneva al connazionale Dennis Kimetto.

La prestazione del campione olimpico di Rio 2016
tuttavia non sarà omologata dalla federatletica mondiale perché
la gara di Monza non aveva le caratteristiche di ufficialità
previste dalle regole internazionali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kenya, l'atleta Kelvin Kiptum muore in un incidente stradale: suo il record mondiale nella Maratona

Maratona di Chicago: record del mondo per Kelvin Kiptum

"Ultima Generazione" colora di arancione la Maratona di Berlino. Polemiche in Germania