Azione legale di Kiev contro Mosca, l'Aja dice no.

Azione legale di Kiev contro Mosca, l'Aja dice no.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nessuna misura cautelare contro la Russia per il supporto fornito ai ribelli nell'est dell'Ucraina. Lo ha deciso la Corte di giustizia internazionale dell'Aja, respingendo la richiesta di Kiev che si

PUBBLICITÀ

La Corte internazionale di giustizia ha respinto la richiesta dell’Ucraina che lo scorso gennaio aveva presentato all’Aja una denuncia contro la Russia per impedirle di continuare a fornire il proprio supporto ai ribelli nell’Est del Paese.
Ma, con un’altra decisione, il più importante organo giuridico dell’Onu, obbliga Mosca a rispettare le minoranze in Crimea e a mettere fine alla discriminazione contro i Tatari.
“La Federazione Russa deve astenersi dal o imporre limitazioni alla capacità della comunità dei Tatari di Crimea di conservare le loro istituzioni rappresentative compreso il congresso”.

La Corte chiede inoltre ai russi di assicurare ai tatari la disponibilità dell’istruzione in linguaggio ucraino.

La denuncia di Kiev si appellava alla convenzione internazionale sulla lotta contro il finanziamento del terrorismo e alla Convenzione internazionale sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione razziale.
La decisione arriva quattro anni dopo l’inizio dei combattimenti tra i ribelli filorussi e Kiev.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, nave russa affondata nel Mar Nero: Kiev ha utilizzato il drone Magura V5

Guerra in Ucraina, un attacco russo sulla regione di Kherson uccide due volontari francesi

Kosovo, con il 2024 prime auto in Serbia senza coprire la targa