EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Bielorussia: la piazza insorge contro la “tassa sul parassitismo”, proteste a Minsk

Bielorussia: la piazza insorge contro la “tassa sul parassitismo”, proteste a Minsk
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Bielorussia la piazza insorge contro la “tassa sul parassitismo” introdotta lo scorso anno nel paese.

PUBBLICITÀ

In Bielorussia la piazza insorge contro la “tassa sul parassitismo” introdotta lo scorso anno nel paese. In duemila hanno manifestato nella capitale Minsk contro il decreto che obbliga i cittadini che non lavorano oltre sei mesi in un anno a versare al fisco 235 euro per la copertura di spese mediche e sociali. 470 mila le cartelle esattoriali già inviate

“È una follia, una cosa assurda. Non ho mai ricevuto sussidi di disoccupazione anche se potevo farne richiesta. Ho fatto risparmiare soldi al governo. Ma ora rientro in questo decreto e dovrei pagare l’equivalente di due stipendi di base, soldi che non ho. Questo è racket”.

“Oggi questa tassa non colpisce me ma loro. Ma potrei esserci io in futuro o potrebbe succedere qualcos’altro. Quindi credo che sia doveroso esprimere la mia solidarietà a queste persone senza lavoro”.

46 mila le persone che hanno già versato circa 7 milioni di euro. La scadenza per il versamento è il 20 febbraio. Contro chi non paga sarà avviato un procedimento d’infrazione amministrativa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste in Nuova Caledonia: il presidente francese Macron in partenza per una missione

Nuova Caledonia, mobilitati gli agenti francesi per riprendere la strada dell'aeroporto

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste, perché Parigi accusa l'Azerbaijan