EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Argentina: si dimette il ministro delle Finanze, "in un anno 1.700.000 poveri in più"

Argentina: si dimette il ministro delle Finanze, "in un anno 1.700.000 poveri in più"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Su 41 milioni di abitanti, meno di otto milioni hanno formalmente un impiego

PUBBLICITÀ

Il presidente argentino Mauricio Macri silura il ministro delle Finanze, Alfondo Prat-Gay.

Il super ministero verrà diviso in due: l’economista Nicolas Dujovne sarà ministro delle Finanze, Luis Caputo il nuovo ministro del Tesoro.

Prat-Gay paga la pesante recessione economica che ha reso le riforme del governo di centrodestra profondamente impopolari.

Riforme che non sono riuscite a domare l’inflazione, al 43%, e a rilanciare il consumo interno, scatenando la rabbia degli argentini. Quella che il Papa ha definito “un grido di dolore”.

“Veniamo a chiedere la fine della miseria, della fame e dei licenziamenti – dice Vile Ripoll, leader del Movimento socialista dei lavoratori – Questo governo non soddisfa nessuna delle sue promesse elettorali. Piuttosto, ci sono 1.700.000 poveri in più”.

Nell’Argentina colpita dalla recessione, 130 mila persone hanno perso il lavoro quest’anno, secondo i dati forniti dallo stesso governo di Buenos Aires.

Un calo dell’1,5% del livello di occupazione complessivo. In Argentina, su 41 milioni di abitanti, meno di otto milioni hanno formalmente un impiego.

#Argentina, #Papa: Si ascolti il grido di dolore di tanti poveri https://t.co/sQB4n8WPvlPontifex_it</a></p>&mdash; LaPresse (LaPresse_news) August 13, 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Argentina, nuova protesta contro Milei per chiedere il rilascio di 16 manifestanti

Argentina, in migliaia in piazza a Buenos Aires protestano contro le riforme di Milei

L'ultraliberista Javier Milei è il nuovo presidente dell'Argentina