EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Usa, vittoria delle tribù indiane: bloccato il progetto di un oleodotto in Dakota

Usa, vittoria delle tribù indiane: bloccato il progetto di un oleodotto in Dakota
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Esultano le tribù indiane e gli ambientalisti in North Dakota dov‘è stato bloccato il progetto di costruzione dell’oleodotto, contestato per sei mesi.

PUBBLICITÀ

Esultano le tribù indiane e gli ambientalisti in North Dakota dov‘è stato bloccato il progetto di costruzione dell’oleodotto, contestato per sei mesi. Gli ingegneri del genio militare degli Stati Uniti hanno fermato il progetto di costruzione di un oleodotto al confine tra North Dakota e South Dakota. Da mesi gli attivisti erano accampati per protesta.

“Mi sento sollevato. Siamo venuti dallo Stato di Washington, per sostenere questi coraggiosi difensori dell’acqua, non mi aspettavo che andasse a finire in questo modo, questa è la migliore notizia che potessi avere”, dice un dimostrante.

“Gli Stati Uniti hanno in passato sempre maltrattato le tribù indiane e ora la stessa cosa succede tra le grandi compagnie e i cittadini americani. Dobbiamo restare uniti e vivere in modo sostenibile. Questa è solo la punta dell’iceberg di tutte le questioni che interessano il nostro pianeta, la nostra vita e il nostro futuro”, spiega un altro.

La vittoria della tribù potrebbe essere temporanea. L’amministrazione Obama già a novembre aveva fatto sapere che si stavano studiando vie alternative per l’oleodotto che lungo quasi 1.200 chilometri dovrebbe attraversamento quattro stati degli Stati Uniti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nord Dakota, l'oleodotto della discordia

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio