EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Russia: Fsb uccide Rustam Aselderov, numero uno dell'Isil nel Caucaso

Russia: Fsb uccide Rustam Aselderov, numero uno dell'Isil nel Caucaso
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I servizi di sicurezza russi, Fsb, rivelano di aver ucciso il leader dell’Isil nel Caucaso del Nord.

PUBBLICITÀ

I servizi di sicurezza russi, Fsb, rivelano di aver ucciso il leader dell’Isil nel Caucaso del Nord.

Rustam Aselderov, noto anche come Abu Mohammad al-Qadari, è stato scoperto in Daghestan insieme ad altri quattro miliziani, tutti uccisi durante il blitz.

L’uomo aveva giurato fedeltà all’Isil nel dicembre 2014, diventando il primo leader dello Stato islamico nel Caucaso. Da allora, il suo gruppo ha rivendicato una serie di attacchi, tra cui quello del 2013 nella città di Volgograd che provocò la morte di 34 persone.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Estonia teme operazioni ibride russe: in aumento i casi di spionaggio e guerra elettronica

Polonia, Tusk: "Arrestati dodici sabotatori controllati dalla Russia"

Guerra in Ucraina: almeno dieci civili morti a Kharkiv, Kiev colpisce raffineria di petrolio russa