Il biglietto non si paga: hacker all'attacco della metro di San Francisco

Il biglietto non si paga: hacker all'attacco della metro di San Francisco
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per richiudere i tornelli, hanno chiesto un riscatto di 100 bitcoin

PUBBLICITÀ

Sorpresa per gli abitanti di San Francisco, che hanno potuto viaggiare gratis sulla rete dei trasporti pubblici locale.

Venerdì un attacco informatico ha mandato in tilt il sistema di controllo della metropolitana. Per rimettere tutto in ordine gli hacker hanno chiesto un riscatto di 100 Bitcoin, ossia66mila euro, al cambio attuale.

I pirati informatici sono anche riusciti a far apparire un loro messaggio su tutti i display delle biglietterie automatiche. La Muni, l’azienda dei trasporti della città californiana, ha dunque spento tutto il sistema.

La situazione è tornata alla normalità solo domenica in serata. Non si sa, per ora, se la Muni abbia pagato o meno il riscatto.

Ransomware creep accidentally hijacks San Francisco Muni, won't give it backhttps://t.co/cyrfyuYgCapic.twitter.com/wHmC7Y4Oow

— Cory Doctorow (@doctorow) 27 novembre 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lavori di manutenzione del canale Giuliana: impatto sul traffico tra Paesi Bassi, Belgio e Francia

Germania: martedì nero per lo sciopero di aerei e treni

Germania: sciopero del personale di terra di Lufthansa, cancellati mille voli